Pubblicità e società

Qual è  il rapporto tra pubblicità e società? La pubblicità è lo specchio di una società e di una cultura? Ne rappresenta i valori e i cambiamenti sociali o può contribuire a determinarli?

Pubblicità e società: come sono cambiate nel tempo?

    1. Guarda le immagini dello slide show e discuti sulla realtà sociale che esse rappresentano. Trovi che ci sia anche una differenza nel linguaggio utilizzato?


    2. Guarda i due spot pubblicitari, quello della  della pasta Barilla del 1967, con la famosa cantante Mina e quello della Findus del 2014. 

    Cosa ti colpisce di questi messaggi pubblicitari?



    Paper 2: Comprensione scritta

    Leggi il Testo 1 e fai la Scheda di lavoro 1.

    Testo 1 Quando la pubblicità raccontava altre storie
    Scheda di lavoro 1

    Attività: Dibattito

    Il Testo 2 e il Testo 3 propongono due visioni differenti della famiglia e del modo in cui essa è rappresentata nella pubblicità. Dopo aver svolto l’ attività di ascolto del Testo 2 e dopo aver letto il testo 3 , preparate un dibattito in classe in cui rappresentate le due posizioni.

    Testo 2: Mai spot con gli omosessuali’: intervista a Guido Barilla. (‘La Zanzara’, Radio 24, 2013)

     
    Scheda di lavoro 2 Testo 3 La pubblicità rende cool il diverso

    Orale Individuale SL

    Scegli dalla galleria fotografica 'Pubblicità e società nel tempo' una coppia di immagini relative alla pubblicità di uno stesso prodotto e prepara una presentazione in cui analizzi e commenti il modo in cui è cambiato:

    • il modo, lo stile con cui è pubblicizzato quel prodotto

    • il modo in cui le pubblicità riflettono il contesto sociale di riferimento

    Paper 1 SL (250-400 parole) / HL (450-600 parole)

    Su una rivista hai visto un’ immagine pubblicitaria che ti ha profondamente colpito (positivamente o negativamente) sia nel contenuto che nel linguaggio. Vuoi condividere la tua reazione e stimolare nell’ opinione pubblica una riflessione sull’ impatto che i messaggi pubblicitari possono avere sulla società.

    Scegli il tipo di testo più adatto tra i seguenti: Blog - Podcast - Saggio

Italenglish

Il linguaggio della pubblicità. Nel testo sono presenti diverse parole straniere, tutte relative all’ ambito della comunicazione pubblicitaria: testimonial, marketing, budget, spot. Conosci altre parole straniere utilizzate in italiano quando si parla di pubblicità ? Esistono termini in italiano per tradurli? Se sì, perché non vengono usati?

Testo e contesto

La legge sul divorzio è stata varata in Italia il 1° Dicembre 1970. La legge sulla legalizzazione dell’ aborto (n.194) il 22 Maggio 1978 (comunemente ci si riferisce a questa legge semplicemente con la dicitura ‘la 194’)

Parole chiave

Spot. Forma breve e comune per spot pubblicitario (deriva infatti dall’ inglese ‘spot advertisement’). Con questo termine si definisce un breve messaggio pubblicitario. Il termine spot inteso come breve filmato pubblicitario nasce in Italia negli anni Settanta in seguito alla trasformazione della Rai e dell’intero sistema radiotelevisivo. Il vocabolo compare per la prima volta nell’ italiano scritto in un articolo del ‘Corriere della Sera’ del 2 dicembre 1974.

TOK

Nel testo 1 si fa riferimento al linguaggio ‘rivoluzionario’ (per l’ Italia degli anni ’60) utilizzato da Mina nello spot pubblicitario. Ciò può costituire un esempio di quanto si afferma riguardo al rapporto tra linguaggio e realtà, cioè che il primo comunica contenuti che vanno oltre il significato letterale delle parole: modi di pensare, valori, contenuti culturali (in questo caso, un’ idea diversa della ‘famiglia’).

Se la pubblicità può influenzare la nostra rappresentazione della realtà, possiamo affermare che anche il nostro sistema di valori (morali, culturali) può esserne condizionato? E fino a che punto?

Collegamenti tematici

La pubblicità da sempre propone dei modelli di bellezza. Fino a che punto ne siamo influenzati? Confronta la pagina Bellezza.

Relazioni sociali (Organizzazioni sociali): Come è cambiata la famiglia nel tempo? 

Per approfondire
  • La pubblicità di Annamaria Testa (Il Mulino, 2007)

  • Storia della pubblicità italiana di Vanni Codeluppi (Carocci, 2013)

  • Storia della pubblicità in Italia dal 1945 a oggi di G.Luigi Falabrino (Carocci, 2007)

Last modified: Friday, 17 July 2020, 11:23 AM