Discorso

Un discorso è un testo destinato ad un pubblico che può avere vari obiettivi: informare, sensibilizzare, convincere, ringraziare, protestare…
Identificare con chiarezza il destinatario permette di scegliere il registro, formale o informale, al quale adattare il linguaggio.
Queste sono le convenzioni del discorso:

Modello
 

Le convenzioni
  • formula di apertura (rivolta all’ audience)
  • contesto
  • frase ad effetto che susciti l’ attenzione del pubblico
  • oggetto del discorso
  • formula di conclusione
Indici testuali del discurso
  • utilizzare il pronome  io o noi
  • utilizzare parole ed espressioni che stabiliscano (e mantengano) una complicità ed un contatto con il pubblico (funzione fatica del linguaggio)
  • utilizzare formule retoriche (compreso l’ umorismo)
  • adottare un registro semi-formale o formale
  • usare espressioni colloquiali se il pubblico al quale ci si rivolge è quello degli studenti 
  • adottare l’ italiano corrente se il pubblico è costituito da professori e dall’ amministrazione della scuola 
Il lessico del discorso

Le espressioni usate per rivolgersi direttamente all’ audience.

  • Signore, Signori
  • Miei cari colleghi
  • Cari Professori e cari colleghi

Si chiarisce l’ occasione, il motivo, la situazione in cui si pronuncia il discorso,

  • La nostra scuola celebra oggi la Giornata mondiale dell’ ambiente e siamo qui per riflettere sul futuro del nostro pianeta.
  • Il comitato di quartiere  è chiamato oggi a prendere una decisione importante per una convivenza sempre più armoniosa  e produttiva fra le diverse culture  presenti nel nostro quartiere. 

Come per ogni testo argomentativo, è importante che il discorso abbia un chiaro e rigoroso sviluppo. Le idee principali vanno organizzate in paragrafi, la cui consequenzialità sarà enfatizzata dall’ uso di connettivi logici (gli elementi grammaticali che collegano due frasi periodi, parti di un testo).

Connettivi:
in primo luogo, prima di tutto, come prima cosa
in secondo luogo
inoltre, oltre a ciò
più importante, più significativo
soprattutto, più di tutto
infine, in conclusione, per concludere

Se l’ obiettivo è quello di persuadere, si cercherà di stabilire e mantenere una complicità con l’ uditorio, ad esempio privilegiando l’ uso della prima persona plurale (noi, la nostra scuola, la nostra città…)
L’ uso di figure retoriche (quali la ripetizione, le domande retoriche, l’ iperbole, l’ anafora) contribuiscono a creare enfasi nel discorso. 

Ricapitola o esponi le tue considerazioni finali, cercando di ricollegarle al concetto di apertura, e poi termina con le seguenti formule:
‘Vi ringrazio e passo la parola a…’; ‘Vi ringrazio per la vostra attenzione…’

Produzione scritta

Proposta di argomenti per il Paper 1 SL/HL

  1. I giovani nella vostra città fanno sempre più largo uso di integratori, bevande energetiche o prodotti per la perdita di peso. Per sensibilizzare il corpo studentesco su questo problema, il preside della tua scuola ti ha chiesto di tenere un discorso ai tuoi compagni di scuola in cui presenti e discuti la gravità del problema e suggerisci come potrebbe essere superato.

  2. Il Preside della tua scuola ti ha chiesto di pronunciare, all' inizio dell' anno scolastico,  un discorso agli studenti per introdurre il programma CAS della tua scuola, per ringraziare pubblicamente il coordinatore delle attività extrascolastiche e per invitare gli studenti a partecipare attivamente alle iniziative proposte.

Suggerimenti

La formula dell’ ‘ipse dixit’ (cioè la citazione di una frase – appropriata e brillante -  di un personaggio famoso) può essere un modo efficace per iniziare un discorso.

Anche raccontare una storia o un aneddoto può essere un modo per  attirare l’attenzione del pubblico. 

Parole chiave
  • formula d’ apertura
  • contesto
  • uditorio (audience)
  • oggetto
  • complicità
  • formula finale
  • frasi-chiave
  • formule retoriche
  • ripetizioni
  • anafora
  • iperbole
Osservazioni

Identificazione dell' audience

La  chiave per una comunicazione efficace nel discorso è il destinatario di riferimento. Prima ancora di scrivere il testo del discorso bisogna chiedersi: ‘Chi è il mio pubblico?’


Scheda di analisi e pianificazione
Last modified: Sunday, 10 May 2020, 10:40 AM